logo + ombra png
logo + ombra pnglogo_ancpacrinewspiù%20piccolomsp%20calabria
logo + ombra png

CYCLETTE PER DIMAGRIRE, VERITÀ O BUGIA?

07/02/2021 06:30

Dott. Angelo Pancaro

Allenamento,

CYCLETTE PER DIMAGRIRE, VERITÀ O BUGIA?

Considerata dalla stragrande maggioranza delle persone uno degli attrezzi più pratici e semplici per raggiungere desiderati risultati dimagranti, la cyclette...

attivita-aerobica-e-dimagrimento-social-1587163038.jpg

Considerata dalla stragrande maggioranza delle persone uno degli attrezzi più pratici e semplici per raggiungere desiderati risultati dimagranti, la cyclette è sempre più diffusa ed utilizzata tanto nei centri fitness quanto in casa, favorita anche dai costi decisamente contenuti che molti di questi prodotti presentano sul mercato.

Ma a dispetto di quanto molti personal trainer, riviste, siti internet e chi più ne ha più ne metta suggeriscono, la cyclette non rappresenta sempre lo strumento più idoneo per ottenere i migliori risultati dimagranti. Ciò accade per diversi motivi ma di seguito ne analizzeremo in modo molto pratico e sintetico solo i due principali.

Iniziamo col parlare del dato più evidente: sulla cyclette vengono sfruttate esclusivamente le gambe, mentre le altre aree del corpo, comprese quelle che sulla classica bicicletta servirebbero a bilanciare i movimenti laterali del mezzo e a mantenere l'equilibrio, nella versione "al chiuso" quasi non lavorano affatto. Ciò presuppone e suggerisce che gli unici effetti, positivi e/o negativi che siano, saranno circoscrivibili esclusivamente a carico degli arti inferiori.

Il secondo e più importante punto che quasi mai nessuno prende in considerazione riguarda invece una problematica intrinseca riconducibile ad una precisa categoria di persone, quelle ginoidi. Per approfondire l'argomento vi rimandiamo al seguente link nel quale analizziamo nel dettaglio proprio il dimagrimento nei biotipi costituzionali, mentre per quanto riguarda questo articolo basta semplicemente sapere che esistono due principali tipi di costituzione legati al sovrappeso e all'obesità: androide e ginoide con quest'ultima, solitamente specifica del sesso femminile, che rischia facilmente di andare incontro a problematiche di tipo circolatorio nello specifico a carico delle vene che diventano varicose. Nel momento in cui si andrà a posizionare un soggetto del genere su un attrezzo come la cyclette, analizzando la postura che essa assumerà, si potrà riconoscere una stazione seduta in cui è evidente una marcata flessione del busto. Per cui il sangue che dalla periferia (dal basso) deve tornare al cuore, incontrerà un importante ostacolo rappresentato dall'angolo che viene a crearsi tra bacino e femore che risulterà chiuso, da ciò ne risulterà un suo massiccio stazionamento nel retro-coscia e, quindi, un inefficiente ritorno venoso il quale non può che aggravare un quadro clinico già compromesso.

Per cui, soprattutto per quelle donne che vogliano migliorare i propri inestetismi, consigliamo sempre e comunque di camminare, possibilmente all'aria aperta, lontano dai rumori e dai fumi dei centri abitati, facendovi sempre guidare da un programma di allenamento opportunamente stilato da un professionista del settore serio e competente. Solo in particolari situazioni come quelle derivanti da importanti infortuni all'arto inferiore in cui è consigliabile non sovraccaricare la struttura o in caso di particolari problematiche limitanti la stazione eretta la cyclette potrà essere un supporto alternativo.

Camminare fa bene e non costa nulla, sarà per quest'ultima considerazione che, appunto, viene sempre meno presa in considerazione?

Angelo Pancaro @ ALL RIGHT RESERVED Privacy Policy | Cookie Policy

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder