logo + ombra png
logo + ombra pnglogo_ancpacrinewspiù%20piccolomsp%20calabria
logo + ombra png

RISO INTEGRALE, AVENA, FARRO… CIBI DI MODA O BENEFICI?

29/12/2019 06:30

Dott.ssa Veronica Fusaro

Alimentazione e Nutrizione,

RISO INTEGRALE, AVENA, FARRO… CIBI DI MODA O BENEFICI?

La maggior parte dei cereali che si consumano sono raffinati e purtroppo il processo di raffinazione porta ad eliminare le fibre, le vitamine del gruppo B, gli

news31-1581351508.png

La maggior parte dei cereali che si consumano sono raffinati e purtroppo il processo di raffinazione porta ad eliminare le fibre, le vitamine del gruppo B, gli acidi grassi e la maggior parte delle proteine. I cereali integrali non trasformati, sono una fonte di vitamine, antiossidanti e minerali, aiutano le difese immunitarie e hanno funzioni antiinfiammatorie. La fibra contenuta in essi favorisce il buon funzionamento intestinale, previene le malattie cardiovascolari e diversi tumori.

Il RISO INTEGRALE contiene proteine, grassi, amido, magnesio, fibra, potassio, silicio, fosforo. Rispetto al riso bianco, ha un indice glicemico minore, è più digeribile, ha un maggiore potere saziante. È utile nella stitichezza per via del suo contenuto in fibre, mentre le vitamine del gruppo B svolgono azione protettiva nei confronti dell’apparato cardiocircolatorio e gastrointestinale. È molto consigliato per i diabetici perché stabilizza gli zuccheri nel sangue.

L’ AVENA è il cereale più ricco di grassi, contiene potassio, vitamine del gruppo B, è molto proteica (contiene il 12% di proteine). Ha il più basso indice glicemico, quindi è indicata per chi soffre di diabete ed ha problemi di sovrappeso. È molto ricca di riboflavina, una vitamina del gruppo B che previene l’emicrania. Aiuta a migliorare il nervosismo, l’insonnia e la stanchezza.

Il FARRO è uno dei cereali più proteici (pari al 15%), molto versatile e con cottura veloce. Il farro integrale ha un maggior contenuto in fibre. Oltre che molto proteico, contiene vitamine dei gruppi A, B, C, E, calcio, fosforo, magnesio, potassio, ferro. Per facilitare l’assimilazione di proteine, si consiglia di associarlo ai legumi. La presenza dell’acido fitico e del selenio contrastano l’azione dei radicali liberi, prevenendo quindi l’invecchiamento.  

Angelo Pancaro @ ALL RIGHT RESERVED Privacy Policy | Cookie Policy

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder